Art. 1 Oltre che nelle modalità online (in conformità ai principi di pubblicità, trasparenza ed imparzialità e secondo le prescrizioni e le indicazioni operative di cui al D.R. 868 del 15 giugno 2020), gli esami potranno svolgersi anche in presenza, nel rispetto delle misure di prevenzione sanitaria per il contenimento del contagio da COVID-19 contenute nel Protocollo per la tutela della salute negli ambienti di lavoro universitario (non sanitari) pubblicato sul sito web di Ateneo. L’accesso in aula degli studenti che sosterranno gli esami in presenza sarà consentito – nel rispetto delle norme di cui al Protocollo interno per la tutela della salute negli ambienti di lavoro universitari (non sanitari) – a coloro che siano già prenotati su Esse3 e registrati mediante scansione del QR-code posto all’ingresso dell’aula.
Art. 2 Per gli appelli in presenza, il docente è tenuto a prevedere su Esse3 anche un turno erogato in modalità online (nella stessa data o in data differente), in modo da consentire di sostenere l’esame anche a studenti che hanno difficoltà a intervenire in presenza per motivi legati all’attuale emergenza da COVID-19. Art. 3 Oltre che nella modalità telematica, in conformità ai principi di pubblicità, trasparenza ed imparzialità e secondo le modalità indicate nell’Allegato 1 del D.R. n. 421 del 2020, le sedute di laurea e di dottorato possono svolgersi anche in presenza nonché in modalità mista, previa adozione delle opportune misure restrittive volte a evitare assembramenti, non solo nelle aule ma anche nell’intero perimetro del Campus, e comunque nel rispetto delle misure di prevenzione sanitaria per il contenimento del contagio da COVID-19 contenute nel Protocollo per la tutela della salute negli ambienti di lavoro universitario (non sanitari). Previa autorizzazione del Rettore, i Corsi di Studio possono optare per sedute di Laurea da svolgersi in luoghi aperti, previa adozione delle opportune misure restrittive volte ad evitare assembramenti, comunque nel rispetto delle misure di prevenzione sanitaria per il contenimento del contagio da COVID-19 contenute nel Protocollo per la tutela della salute negli ambienti di lavoro universitario (non sanitari).
Art. 4 Sono consentite le attività di laboratorio e di tirocinio non surrogabili in modalità telematica e pertanto autorizzate dai direttori di dipartimento i quali, per quanto possibile, favoriranno la concentrazione delle ore settimanali in una sola giornata, per limitare gli spostamenti degli studenti.
Art. 5 I presidenti degli organi collegiali possono convocare le relative sedute in modalità esclusivamente telematica ovvero in modalità mista (telematica ed in presenza), comunque in conformità ai principi di efficacia, pubblicità e trasparenza e secondo le modalità indicate nell’Allegato 3 al D.R. n. 421 del 2020.
Art. 6 Nel rispetto delle misure di sicurezza previste dal Protocollo interno per la tutela della salute negli ambienti di lavoro universitari (non sanitari), è attivo per gli studenti il servizio mensa, anche con messa a disposizione di tavoli all’aperto, previa registrazione mediante scansione del QR-code posto al tavolo.
Art. 7 Nei limiti dei posti disponibili in base alle prescritte misure di sicurezza e segnalati dall’applicazione “Smart Campus”, sono fruibili dagli studenti le aule studio delle biblioteche, previa registrazione mediante scansione del QR-code posto al tavolo.
Art. 8 Sono consentiti nuovi ingressi nelle residenze universitarie agli studenti che ne faranno motivata richiesta, accedendo al portale dei servizi online del C.R. (https://soscr.unical.it), selezionando – tra le funzioni disponibili – quella denominata “Comunicazione Rientro Posto Alloggio”. Il Centro Residenziale Università della Calabria Via P. Bucci, cubo 7/11, 87036 Rende (CS) www.unical.it valuterà tali richieste, tenendo conto dell’andamento epidemiologico nonché prevedendo opportune misure per ridurre i rischi di contagio d’intesa con il Servizio di Prevenzione e Protezione di Ateneo.
Art. 9 Nel Campus è consentito lo svolgimento, esclusivamente all’aperto, delle attività sportive, anche di squadra, nel rispetto delle norme di distanziamento e senza alcun assembramento nonché nel rispetto delle linee guida adottate dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per lo sport del 7 maggio 2021, restando comunque interdetto l’utilizzo degli spogliatoi.
Art. 10 Restano chiusi i centri sociali e comuni di ogni tipo, nonché le sedi delle associazioni studentesche. Art. 11 Restano sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza. Le riunioni diverse dalle sedute di organi collegiali si svolgono in modalità a distanza o mista, salvo la sussistenza di motivate ragioni.
Art. 12 Resta sospesa l’attività front-office del personale tecnico-amministrativo. L’erogazione dei relativi servizi rivolti a studenti, potenziali studenti, laureati e soggetti esterni alla comunità universitaria si svolge in modalità telematica.
Art. 13 Le disposizioni di cui al presente decreto entrano in vigore il 1° giugno 2021 e restano efficaci fino al 20 giugno 2021, salvo diversa disposizione delle competenti autorità nazionali.
Vuoi ricevere tutte le notizie dell’UniCal sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram!

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com